News

Ultime News

14/06/2024
Dopo quindici giorni io ancora non trovo le parole giuste per esprimere la gioia che […]
02/06/2023
Nel week end del 17 e 18 Giugno la Lions Family è chiamata a raccolta […]
03/02/2023
L’Under 13 ha inaugurato il nuovo anno con due belle prestazioni: una a Gardone, con […]
02/01/2023
L’ Under 17 Bianca sta ancora in parte assorbendo il cambio coach: se sul piano […]
31/12/2022
Proseguiamo la rassegna… Gli Under 15 hanno iniziato la stagione come un cantiere aperto, con […]

Dopo quindici giorni io ancora non trovo le parole giuste per esprimere la gioia che mi avete regalato. Ci provo un po’ in disordine e quel che viene viene.

Dopo la vittoria finale molti di voi hanno voluto ringraziarmi…con parole meravigliose o con un abbraccio, con un messaggio o col megafono in piedi sul tavolo, con un ricordo materiale o anche solo con uno sguardo… mi avete proprio riempito il cuore.

Ma davvero ragazzi, sono io a dovervi e volervi ringraziare, perchè dietro le quinte è stato un anno durissimo, il più difficile da quando sono ai Lions, e a tenermi in piedi siete stati proprio voi con la vostra energia. Prima mi avete sorretta per nove mesi e poi avete cancellato in 40 minuti tutte le mie fatiche dell’intera stagione.

Siete una squadra intensa, vibrante, calda, che mi trasmette tantissimo, che mi “arriva”. E’ una certezza: quando siete in campo voi, io torno sempre a casa col cuore pieno di emozioni, che sono il mio nutrimento e il carburante essenziale del mio lavoro ai Lions.

Penso che ogni singolo allenamento, ogni singolo momento che avete trascorso insieme, ogni piccolo sacrificio di qualsiasi tipo che ognuno di voi silenziosamente ha fatto, sia stato un mattoncino che unito a tutti gli altri vi ha reso tosti, solidi, vi ha reso un gruppo basato sul rispetto e la fiducia reciproci, un gruppo con la testa e con il cuore.

Un anno di crescita, di successi, di emozioni che mi resteranno sempre dentro.
Mi avete fatto tremare, esultare, soffrire, gioire, saltare in piedi, andare a Malonno sotto al diluvio; mi avete spinta a fare meglio e a dare di più. Mi avete fatta emozionare decine di volte, fino a commuovermi e farmi piangere di gioia dopo l’ultima vittoria: finita la partita ho retto finchè ho avuto da fare.. consegnare la coppa al Cap, distribuire le maglie, sbrigare le cose burocratiche…poi sono scoppiata e addio, non riuscivo più a fermarmi, e per giorni mi sono tornate le lacrime agli occhi riguardando, rileggendo, rivivendo e mannaggia a voi sto ricominciando anche ora mentre vi scrivo.

Grazie davvero di tutto ad ognuno di voi ragazzi; grazie a Cesare, a Manuel e al nostro condottiero Giovanni; grazie a Tessa, mia spalla imprescindibile.

E’ già stato detto tutto da chi sa parlare meglio di me, vedi il Cap …mi è parso di capire dai suoi discorsi che il 30 Maggio sia stato un bel giorno per lui, ma non sono sicura…!! Io vi raccomando solo di godervi intensamente questo momento, di gustarvelo proprio, assaporarlo bene a fondo. Fatelo vostro. E fatene carburante per affrontare nuove sfide, superare nuovi ostacoli, raggiungere nuovi traguardi e continuare la vostra crescita. Non capita molte volte di vincere un campionato; a volte non capita in una carriera intera. Voi l’avete fatto e nessuno ve lo porterà più via.

Io ho vinto il mio primo campionato 28 anni fa e ad oggi resta ancora quella l’emozione più forte della mia vita. Pensare che voi, a cui tengo così tengo così tanto, possiate provare quella stessa sensazione mi rende una persona felice. E vedere voi felici è il più bel ringraziamento che possa desiderare per quel che cerco di fare.

Testa, cuore, Lions.

abbiamo bisogno del tuo ruggito